Da campagna suburbana a città industriosa: tracce di cambiamento nelle carte d’archivio
Esposizione di documenti e materiali sul tema

Sabato 11 luglio, ore 10-19
Palazzo Archinto, via Olmetto 6, Milano

Alle ore 11 e alle ore 16 la storica dell’arte Lara Barbieri condurrà visite guidate* al Palazzo, compresa la Quadreria dei Benefattori situata al primo piano e la terrazza settecentesca coperta dal glicine più antico di Milano.

Alle ore 17.30 si terrà un incontro con Roberta Madoi e Giorgio Sassi: grazie alla ricca documentazione riguardante la gestione dei poderi posseduti un tempo dagli antichi luoghi pii elemosinieri di Milano, verrà ricostruito un quadro efficace, sia pur frammentario, dell’evoluzione del paesaggio agrario del territorio milanese e delle sue trasformazioni.

L’attenzione sarà focalizzata sulle vicende dei poderi situati ai margini della Milano ottocentesca, nei territori dei Corpi Santi oltre le mura spagnole.
Entro la fitta rete regolare della nuova viabilità, al posto delle antiche cascine circondate da campi agricoli solcati dai canali irrigui, sorsero nuovi quartieri urbani e trovarono spazio non poche attività artigiane ed imprenditoriali, sulla spinta della crescita industriale ed economica che in pochi anni aveva profondamente trasformato pure il tessuto sociale della città.

La mostra documentaria allestita per l’occasione rimarrà aperta al pubblico fino a giovedì 23 luglio, in orari d’ufficio:
– da lunedì a giovedì: ore 9-12.30 e ore 14.30-16
– venerdì: ore 9-12.30


* la visita guidata prevede un’offerta minima di 5 euro.

Per informazioni:
telefonare al n. 0272518271 o mandare una mail a beniculturali@golgiredaelli.it

Si ringraziano i volontari di Archeion per la generosa collaborazione, la Società Agricola Italiana e Viridea per l’ornamento floreale dei cortili.