EXPO - patrocinio Andar per porte. Workshop
Un viaggio nella Milano dei secoli passati:
dalle mappe catastali di Maria Teresa a Google Map

Lunedì 25 maggio 2015, ore 17
Università Cattolica di Milano, Largo Gemelli 1 – Aula G.A01

L’incontro è dedicato alla presentazione della piattaforma WebGIS, cuore del portale Milano e le sue associazioni, allestito dall’Università Cattolica in collaborazione con gli archivisti e ricercatori dell’Azienda di Servizi alla Persona Golgi-Redaelli di Milano.

Basato sullo spoglio di un ricco patrimonio documentario e iconografico, il portale intende ricostruire la trama delle reti associative milanesi dal 500 al primo 900, per la prima volta consultabile on line nel contesto geografico delle splendide cartografie storiche della città.

Sullo sfondo delle antiche mappe milanesi georeferenziate è infatti possibile spaziare nel mondo estremamente ricco e variegato degli organismi associativi sia laici che religiosi del passato, a tu per tu con le realtà quotidiane di luoghi pii, confraternite e corporazioni professionali d’antico regime, o toccando i numerosi ambiti di socialità sette e ottocenteschi, fino al panorama delle diverse forme di aggregazione contemporanee.

Attraverso una complessa schedatura delle fonti vengono messe in luce non solo le origini e gli sviluppi istituzionali di questi enti, ma anche i principi fondativi espressi negli statuti, le differenti forme di gestione, le attività e i ruoli svolti nella realtà sociale e ambientale del tessuto urbano, così come la loro distribuzione e presenza incisiva nel territorio, fino a comprenderne gli influssi esercitati nello stesso scenario storico-politico più ampio.

Ad emergere è anche il volto in evoluzione della città tramandato dal confronto delle mappe di diversa datazione, dal catasto teresiano ai giorni nostri, offrendo a colpo d’occhio il quadro delle trasformazioni urbane di Milano.

Il workshop di presentazione si svolgerà in un’aula informatica dell’Università per consentire ai presenti di interrogare e sperimentare direttamente le molteplici opportunità di indagine del portale, rivolto non solo agli specialisti, ma anche al pubblico più ampio.