Persone e istituzioni

Dalle carte d’archivio emergono innumerevoli storie, storie di luoghi e istituzioni, ma soprattutto storie di persone: amministratori, benefattori, fittavoli, coloni, cappellani… e sullo sfondo la moltitudine di indigenti che quotidianamente venivano soccorsi dai luoghi pii elemosinieri e che hanno lasciato poche tracce delle loro vicende.

Le cascine e il territorio

I beni fondiari posseduti dai Luoghi Pii Elemosinieri costituivano un’importante e fondamentale elemento per lo svolgimento della loro opera assistenziale: il canone d’affitto poteva essere in natura o in denaro, e quindi dalle cascine arrivavano i prodotti destinati ai poveri, oppure le entrate pecuniarie necessarie per acquistarli.