Natale Zucchi (1844 – 1903)

Natale Zucchi

Natale Zucchi nacque a Milano il 20 dicembre 1844. Dopo gli studi al Collegio dei Barnabiti di Monza, si iscrisse all’Università di Pavia, laureandosi in legge. Estimatore di Antonio Rosmini e di Antonio Stoppani, si dedicò all’avvocatura, assumendo anche importanti ruoli in ambito pubblico e in seno all’amministrazione di numerose istituzioni assistenziali.

Fu infatti membro della Giunta provinciale amministrativa, consigliere comunale a Sant’Ambrogio Olona, fabbriciere della chiesa di San Satiro, consigliere e vice presidente dell’Associazione costituzionale, consigliere del Pio Istituto dei sordo muti poveri di campagna e del Regio Istituto dei sordomuti, di cui assunse anche la vicepresidenza.

Delegato e poi consigliere della Congregazione di Carità di Milano, ne fu presidente dal gennaio 1899 al mese di marzo 1900, quando  si dimise volontariamente dopo l’ascesa elettorale delle forze popolari.

Sposato con Maria Calonni, ebbe due figlie: Rosa, sposata con il nobile Cesare della Porta, ed Elisa.

È morto il 29 marzo 1903 ed è sepolto al Cimitero Monumentale di Milano, in una tomba opera dello scultore Donato Barcaglia.

(testo di Maria Cristina Brunati)