Ritratto di Pietro Niccolini

Pittore: Alessandro Reati (1822-1873)
Anno: 1864
Olio su tela, cm 117 x 88,5

Scarica la scheda storico critica

Il ritratto del benefattore Pietro Niccolini viene commissionato il 27 agosto 1864 dalla Congregazione di Carità al pittore Alessandro Reati, autocandidatosi all’incarico fin dal 1862 con il sostegno della raccomandazione di Besana, cugino di Ignazio Prinetti, presidente della Congregazione stessa.

L’artista consegna il dipinto entro il 30 novembre dello stesso anno successivo e viene retribuito con il compenso di 600 lire il 4 gennaio 1865.